viernes, 29 de julio de 2011

LIBIA: ASSASSINATO IL CAPO MILITARE DEI RIBELLI

MISNA 29-07-2011
Sono misteriose le circostanze dell’uccisione di Abdel Fattah Younes, capo militare dei ribelli di Bengasi che fino a febbraio era stato una figura di spicco del governo di Tripoli. Alcune fonti ipotizzano una vendetta per legami con il colonnello Muammar Gheddafi che non sarebbero mai venuti meno. In una conferenza stampa, i rappresentanti
del Consiglio nazionale di transizione che si oppone al governo di Tripoli hanno sostenuto che Younes è stato “assassinato” mentre dal fronte stava rientrando a Bengasi per essere sottoposto a un interrogatorio sull’andamento delle operazioni militari. Prima dell’annuncio, però, si era diffusa la notizia di un suo arresto. Alcune fonti avevano anche sostenuto che l’ufficiale avrebbe dovuto rispondere dell’accusa di aver “contrabbandato armi” all’esercito di Gheddafi.


Prima del voltafaccia di febbraio, successivo all’inizio della rivolta a Bengasi, Younes era stato ministro degli Interni. Ieri la sua uccisione ha seguito il riconoscimento del Consiglio nazionale di transizione da parte di Gran Bretagna e Portogallo, paesi coinvolti nella campagna militare della Nato a sostegno dei ribelli.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...