viernes, 2 de agosto de 2013

NORVEGIA: Perquisito in casa propria. Aveva pagato in contanti TV e lavatrice

 GUERRA al contante
Oslo-Tutto è cominciato sabato mattina (20.7) quando Jarl Syvertsen, un disabile norvegese di 59anni, acquista un PC, dei televisori  ed una lavatrice per 80.000 corone (ca 9000 euro) che paga in contanti.
Il negozio immediatamente notifica il tutto alla polizia, data la grande somma di denaro.

Domenica Mr. Syvertsen si trova sulla soglia di casa propria, un poliziotto ed una poliziotta. Nel vederli, Mr. Syvertsen si  allarma pensando  che qualcosa sia successo alla madre 86enne ricoverata in una casa per anziani. Ma la polizia ha un mandato di
perquisizione e lo accusa che il denaro che aveva speso proviene da "un reato criminale".



In realtà il denaro è un acconto di una eredità milionaria, che Mr. Syvertsen ha ricevuto. Mr. Syvertsen cerca piu' volte di  spiegare  ai poliziotti  la provenienza del denaro mostrando anche una lettera che conferma il tutto, ma niente da fare...i funzionari dello stato continuano a invadere la sua casa   e la sua privacy.

"Non è stampato sulla mia frone che ho 80,000 corone nel taschino, per questo lo ritenevo un posto sicuro. Inoltre, precedentemente avevo fatto l'eserienza di non poter pagare perchè i terminali era guasti. Ecco perchè decisi di pagare in contanti e non è vietato per la legge norvegese...
Fonte: dadietroilsipario
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...