sábado, 26 de enero de 2013

USA: Pentagono licenzia 47000 impiegati

Taglio di 50 miliardi alle spese militari
Il Pentagono si appresta a licenziare, e non rinnovare i contratti in scadenza, di 47000 dipendenti con contratto a termine. E' l'annuncio fatto dal sottosegretario alla difesa A. Carter. Dal primo marzo, infatti, scata il taglio di 50 miliardi al bilancio delle spese militari, e Leon Panetta ha più volte fatto cenno alle conseguenze di questa
robusta riduzione di risorse economiche per il Pentagono. Il licenziamento degli impiegati, blocco delle assunzioni del personale civile è solo una prima conseguenza, che sarebbe insufficiente senza la riduzione delle spese di manutenzione. Panetta non ha nascosto neppura la necessità di rinviare alcuni dei contratti per nuovi sistemi di armi.
Se non vi sarà un accordo bipartisan nel corso di questa settimana, il taglio di 50 miliardi alle spese militari per il 2013, è un automatismo amministrativo. E sarebbe solo il preludio ad un bilancio per la difesa più magro di 500 miliardi per i prossimi dieci anni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...