martes, 8 de noviembre de 2016

USA: E continuano a chiamarla democrazia....(vignetta)



Coriolanis Nella "nazione indispensabile" non sono gli elettori a decidere sull'assegnazione della Presidenza, ma un gruppetto di "grandi elettori", in sede separata e lontano dai collegi elettorali e dalla urne. Esiste un sistema elettivo di secondo grado, che funziona come un gran filtro depuratore, in cui non risulta raro che vinca chi prende meno voti dagli elettori. E' già accaduto, per esempio con il famigerato Bush 2, inviato alla Casa Bianca grazie a una decisione di un nucleo di alti magistrati
con carica vitalizia...

Misteri di una democrazia "esportatrice" che si crede esemplare. Dopo la dinastia dei Bush, avremo la dinastia dei Clinton perchè tale è la volonta dell'oligarchia finanziaria che controlla -sin dalla sua nascita- questa grande nazione che vive al riparo dei due Oceani. E sotto la gestione del gran racket finanziario, pervenuto alla fase di espansionismo globalista manu militari sull'intero mercato-mondo. Un gigante dai piedi d'argilla, simile al futuro immediato della candidata così generosamente sovvenzionata, a cui è stata riservata una sconfinata impunità prima ancora di essere eletta... 

Ulteriori misteri di una "democrazia" incamminata alla polarizzazione interna, frammentazione inevitabile di un sistema bloccato che soffrirà il risveglio del magma sociale dei troppi impoveriti -stanchi del welfare riservato solo ai banchieri e al Pentagono- e degli autonimisti anti-federali. Parallelo alla radicalizzazione del conflitto delle minoranze etniche, c'è il ritorno storico dell' "isolazionismo" per codificare l'attuale egemonismo relativo.

L'egemonia condivisa, come livello reale dell'attuale rapporto di forza complessivo, significherebbe prender atto che sono trascorsi 62 anni dalla fine della seconda guerra mondiale, dall'invenzione del FMI e del decreto che equiparava ipso facto  il dollaro cartaceo all'oro.

La struttura reale del mondo attuale e dei nuovi poli gravitazionali non può prescindere nè ignorare l'incalzante antagonismo economico della Cina, l'accresciuta competitività scientifico-militare della Russia e il nuovo sistema di alleanze. Questo, si è conformato dopo l'estrema e costante aggressività di Washington che agisce sempre nei termini di "USA contro il resto del mondo". La abusata foglia di fico denominata "Occidente" è logora e poco credibile perchè viene decrittato più semplicemente come NATO.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...