miércoles, 9 de diciembre de 2009

Italia-Russia: Non solo gas

Andrea Forti
...
Per dare un idea dell'ampiezza di questo bilaterale italo-russo basti ricordare sinteticamente i principali accordi siglati:
* Via libera al progetto di gasdotto South Stream, che garantirà all'Europa l'approvigionamento di gas russo senza passare per l'instabile Ucraina. Italia e Russia hanno inoltre acconsentito all'ingresso nel progetto, fino ad ora italo-russo (Eni-Gazprom) della francese Edf, aumentando così la dimensione europea di South Stream.

* Accordo di collaborazione fra Alitalia e Aeroflot, che permetterà il code-sharing fra i voli delle due compagnie e faciliterà, intensificandoli, i collegamenti fra i due paesi.* Sigla, da parte di Maire Tecnimont, di un contratto per la costruzione a Tobolsk, in Siberia, di un impianto per la deidrogenazione del propano, un contratto del valore di 650 milioni di euro.

* Accordo fra Finmeccanica e Russian Technologies per la realizzazione di sistemi civili di sicurezza.

* Accordo fra l'Enea e l'Agenzia russa per l'efficienza energetica per studiare energie alternative e nuove forme di efficienza energetica nei trasporti e nell'edilizia.

* Accordi con Finmeccanica per la costruzione di materiale ferroviario per la rete russa, la più estesa al mondo (dalla Cina all'Europa Orientale).

* Accordo fra l'amministrazione di San Pietroburgo, seconda città russa, e Ansaldo Breda per la costruzione di materiale per trasporto urbano.

* Accordo fra Confapi e la russa Opora (Associazione russa delle piccole e medie imprese) per stimolare il ruolo delle piccole e medie imprese, spesso trascurate in una realtà come la Russia, ancora condizionata da residui di mentalità sovietica.

* Accordo fra Intesa San Paolo e Veb (Vnesheconombank) per concessione di crediti alle piccole e medie imprese russe, passo necessario per favorire il rafforzamento della classe media russa.

* Accordi nel campo culturale e dell'istruzione, come l'accelerazione dei preparativi dell'Anno della cultura italiana in Russia e dell'Anno della cultura russa in Italia previsti nel 2011, e accordi sul riconoscimento reciproco dei titoli di studio.

testo completo in /ripensaremarx.splinder.com/
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...