miércoles, 14 de noviembre de 2012

Spagna: Congelati per due anni gli sfratti

Primo risulato positivo della lotta contro l'usura 
Compravi la casa, ti licenziavano, la banca si riprende la casa e ti sfratta. Non solo: continui ad essere debitore della banca vita natural durante. La legge fatta su misura per gli avidi banchieri, non si accontenta delle rate hai versato, nè si ritiene sodisfatta per rimanere proprietaria dell'immobile parzialmente pagato: continua ad estorcere denaro. Non si ferma neppure davanti all'odiosa esazione degli impagabili di interessi sugli interessi.
Di fronte alla catena di suicidi di molti che sbattuti in strada continuavano ad essere debitori-
schiavi della banche -che ha commosso la società spagnola- e di fronte alla dilagante protesta degli sfrattati organizzati, l’Associazione delle banche spagnole (Aeb) ha deciso il congelamento per due anni degli sfratti. 
Analoga decisione da parte della Confederazione spagnola delle casse di risparmio (CECA): i casi saranno studiati ''uno per uno, per offrire ai clienti finanziamenti più adeguato del mutuo, periodi di grazia e altre forme di pagamenti”.

Si tratta di una decisione presa ‘per ragioni umanitarie’ hanno spiegato i banchieri; invece è un risultato strappato con la mobilitazione, che si è radicalizzata fino a prendere di mira bancomat e succursali nei Paesi Baschi e altrove. Si tratta del primo risultato positivo conquistato da una delle categorie vittime dei tagli draconiani imposti da Bruxelles e dalla BCE. L'Ecuador ha rassicurato che si oporrà ai tentativi delle banche di rivalersi sui beni posseduti dai suoi concittadini in patria, a tal fine è stata presentato un provvedimento legislativo da approvarsi con procedura d'urgenza. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...