sábado, 21 de junio de 2014

La NATO smentisce il suo segretario Rasmussen

Aveva accusato la Russia di finanziare le ONG anti-gas di scisto

E' caduta la maschera a un nemico dell'Europa. Il Segretario Generale della Nato  Rasmussen è in piena campagna di promozione commerciale presso i governi e gruppi dirigenti dell'Europa. Difende le virtù del gas di scisto. Per il sinistro danese, poco importano le nefaste conseguenze ecologiche, ancormeno l'insostenibilità dei costi promessi ai consumatori. Occulta che l'estrazione ristagna e l'impossibilità di rifornire il mercato europeo
prima di cinque anni. Per Rasmussen è più importante spalleggiare Washington e l'industria nordamericana del gas di scisto. In che modo? Con l'abituale ricorso alla menzogna, accusando la Russia di finanziare le ONG che si battono contro il gas di scisto.

 In un'intervista a Chatham House, un think tank londinese, Rasmussen ha dichiarato: ".. la Russia finanzia le ONG che si battono contro il gas di scisto – con l'obiettivo di mantenere la dipendenza europea sul gas importato dalla Russia. Almeno questa è la mia interpretazione", ha dichiarato.La Nato come organizzazione ha preso le distanze dal suo Segretario, smentendo di fatto chi è al suo comando. Lo riporta EuObserver.
 Rasmussen antepone agli interessi dell'Europa -di cui formalmente è ancora un cittadino- quelli degli USA, e lavora per ostacolare con ogni mezzo la complementazione economica e commerciale con la Federazione Russa. Stavolta il suo zelo ha oltrepassato il limite, obbligando la NATO a sconfessare il suo capo politico. (qui)


 EuObserver.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...