miércoles, 30 de julio de 2014

USA: Olanda libera il console del Venezuela fermato ad Aruba

Il Regno d'Olanda ha liberato il generale venezuelano Hugo Carvajal, arrestato sorprendentemente nell'isola-colonia di Aruba, dove si apprestava a svolgere funzioni diplomatiche nel locale consolato generale. I funzionari di Aruba, con il pretesto di una "richiesta di detenzione" prevista da un trattato speciale sottoscritto dall'Olanda con gli Stati Uniti, arrestarono il console del Venezuela. Contro di lui non esiste nessun procedimento
giudiziario internazionalmente aperto, nè una ricerca dell'Interpol.
 Il governo di Washington, in realtà, voleva mettere le mani sul generale Hugo Carvajal perchè aveva diretto il servizio di informazione militare nella fase iniziale del governo di Chàvez. Nel 2008, in una delle cosuetudinarie liste di proscrizione emanate contro i dirigenti dei Paesi sgraditi agli USA, aveva incluso l'ufficiale venezuelano, accusandolo di collusione con la guerriglia colombiana della FARC.

Attualmente, visto lo stato avanzato e l'andamento positivo dei negoziati per la pace in Colombia in corso all'Avana, hanno cambiato l'accusa originaria contro Carvajal con quella di mega-narcotrafficante. I venali funzionari coloniali di Aruba dissero "ok mister". Ignorarono lo status diplomatico, e violarono la convenzione di Vienna per assecondare i desiderata del Pentagono. Da Amsterdam è arrivato con solerzia il contrordine, valutando l'impossibilità di infrangere la legalità internazionale in nome di un convegno bilaterale sottoscritto con gli USA. La mossa era azzardata e illegale però è fallita.
Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha denunciato la manovra come prassi di "un impero decadente che fa ricorso alla guerra sporca".
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...