jueves, 4 de septiembre de 2014

Israele: Costa Crociere sospende viaggi in Terra santa

 In luglio,  24% di turismo in meno
La compagnia Costa ha escluso Israele dai piani turistici di settembre. La famosa azienda crociera non offre più Israele alla sua clientela, e la sostituisce con due scali ad Atene (Grecia) e Istambul (Turchia). Le condizioni di sicurezza non esitono più -secondo la Costa Crociere- nemmeno dopo la firma della "sospensione illimitata" del
fuoco e la fine dei bombardamenti sulla città di Gaza.
L'arrivo sul territorio israeliano dei numerosi missili lanciati dalla resistenza Palestinese, oltre alla destabilizzazione psicologica, ha provocato un sensibile rallentamento delle attività produttive. L'industria turistica ha risentito con più rigore dei contraccolpi della violenza bellica, tanto che nel mese di luglio si è registrato una caduta del 24% dei soggiorni turistici. Pari ad una perdita complessiva  negli hotel  di 590mila nottate, secondo l'associazione alberghiera israeliana.


 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...