jueves, 21 de mayo de 2015

CARTA GEOGRAFICA della "COMUNITA' INTERNAZIONALE"

La carte d’une certaine vision du monde

Questi sono i Paesi della cosidetta "comunitá internazionale". STATI Uniti, sfera anglosassone e i vassalli d'Europa.  Sono quelli che parlano sempre in nome dei "diritti umani" o individuali altrui, per coprire la negazione sistematica dei diritti sociali elementari (acqua, salute, studio, lavoro, ecc) all'interno delle loro frontiere. I Paesi raffigurati in questa mappa sono quelli sanzionano  o avallano boicottaggi unilaterali,
spedizioni punitive, promuovono attivitá clandestine o finanziano  milizie mercenarie nelle aree che non appaiono in questa mappa. L'autoconvinzione della propria superioritá etica, in  "eccezionalismi" morali peculiari, insomma il supposto possesso del marchio registrato di "democrazie" di lungo corso, é un alibi  che tutto autorizza e tutto assolve. 

"Buttar giú governi" per trapiantare il libero mercato, o torcere il braccio -Obama dixit- a quei Paesi che osano anteporre gli interessi della societá a quelli del mercato, banche e multinazionali. In Ucraina hanno seminando distruzione, morte, profughi, nonostante non faccia nemmen parte della Unione Europea (UE), né della NATO.

Nella parte in azzurro della cartina geografica, ci sono le forze agenti del mondo pluriporale, del BRICS, del Movimento dei Paesi Non-Allineati, e le organizzazioni regionali e blocchi economici che configurano il mondo giá emerso del post-liberismo sfrenato.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...