jueves, 22 de octubre de 2015

Canada si ritira dalla coalizione occidentale in Iraq-Siria

 Il nuovo primo ministro canadese, Justin Trudeau, ha notificato a Obama che mette fine alla partecipazione ai bombardamenti aerei contro i gruppi del cosiddetto "Stato Islamico". Nel corso della telefonata con Obama, questi ha detto che "comprende l'importanza di rispettare gli impegni della campagna elettorale". Il Canada volterebbe pagina:
interrompe i bombardamenti, però non la continuazione della campagna anti S.I. di cui "sarà un membro di primo piano".

Il Canada partecipa alle operazioni militari in Afganistan, Iraq e Siria con 600 militari, sei caccia FA/18, un aereo di ricognizione Aurora e due velivoli di trasporto. J. Trudeau ha come programma terminare le missioni di combattimento in Siria e in Iraq, limitando l'apporto del canada all'addestramento e formazione in Iraq.
promis de mettre fin à la mission de combat en Syrie et en Irak, tout en se cantonnant à une mission d’aide humanitaire et de formation en Irak che attualmente occupa 70 militari di Ottawa.

Justine Trudeau ha sorprendemente trionfato nelle recenti elezioni, mandando a casa uno dei governi più estremisti e arrendevole con Washington.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...