viernes, 15 de abril de 2016

Italia: Sindaco Pd contro mozione per cittadinanza a Lilian Tintori (coniuge di un golpista)

Non tutto il partito è schierato con la destra golpista venezuelana
«Chavez e Maduro sono stati presidenti eletti dal popolo e prima di parlare di dittatura occorre pensare cosa c’era prima di loro, quando il paese era governato da una oligarchia che deteneva tutto il potere politico ed economico. Maduro è stato eletto dal popolo e così funziona la democrazia. Pensate alle primavere arabe: sembrava dovessero portare ventate di democrazie e invece hanno portato solo sconvolgimenti. Lascerò libertà di coscienza in Consiglio comunale, ma io voterò contro», queste sono le parole pronunciate dal sindaco
di Pavullo, Romano Canovi (Partito Democratico) che si è espresso contro una mozione presentata in consiglio comunale per concedere la cittadinanza onoraria a Lilian Tintori, moglie del golpista venezuelano Leopoldo Lopez in carcere per il suo ruolo nelle famigerate guarimbas, le proteste violente che nel 2014 causarono in Venezuela ben 43 morti innocenti. 

Alle parole del sindaco, fanno eco quelle del consigliere di maggioranza Fausto Gianelli che ha dichiarato: «Non condivido questa mozione, in Venezuela non c’è dittatura». 
Quindi sembra che arrivino segnali positivi da un partito come quello Democratico fino ad oggi schierato apertamente con il golpismo che ha insanguinato le strade del Venezuela nel tentativo fallito di rovesciare un governo legittimamente eletto. 
 Fonte: lanuovaprimapagina.it
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...