martes, 18 de mayo de 2010

Honduras: Cardinal Golpe, non grato a Roma

No ad un uomo della "guerra fredda", teorico del "golpismo del secolo XXI"

Oscar Andrés Rodríguez Maradiaga, il cardinale dell'Honduras, arcivescovo di Tegucigalpa, Presidente della Conferenza Episcopale Honduregna e Presidente della Caritas Internazionale, è invitato a Roma a partecipare in un incontro pubblico dalla Comunità di Sant'Egidio e dall'Istituto Italo-LatinoAmericano il prossimo 20 maggio alle ore 18.00 presso la sede dell’IILA in Piazza Benedetto Cairoli 3, Roma.


Nel novembre scorso il “CardiMale”, come è stato ribattezzato in Honduras, era stato invitato a Parigi dall'Istituto Cattolico per ricevere una Laurea Honoris Causa insieme all'ex presidente del Fondo Monetario Internazionale, Michel Camdessus. Ma la cerimonia era stata annullata per le forti proteste di vasti settori dell'opinione pubblica francese ed internazionale.


Il cardinale Maradiaga prendeva subito posizione a favore del golpista Roberto Micheletti, mentre il Presidente Costituzionale Manuel Zelaya era sequestrato dai militari ed espulso dal suo Paese. Immediata la condanna dell’ONU, dell OEA (Organizzazione degli Stati Americani), di UNASUR (Unione delle Nazioni Sudamericane), e di numerosi organismi di difesa dei Diritti Umani oltre che della stessa Unione Europea. L’ALBA (Alleanza Bolivariana delle Americhe), il SICA (Sistema d'Integrazione Centroamericana), ed il Gruppo di Rio hanno anche approvato sanzioni contro le autorità illegittime dell’Honduras.

Fino ad oggi, Madariaga non ha speso una sola parola per condannare la repressione che ha accompagnato il golpe.


comunicati e proteste a:


Ambasciatore Paolo Bruni
Segretario Generale IILA

seg.generale@iila.org

Comunità di Sant' Egidio

info@santegidio.org

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...