sábado, 7 de agosto de 2010

Arabia Saudita blocca il Blackberry

Crollano le sue quotazioni: persi 2,7 miliardi - Emirati,Algeria, India, Libano e Kuwait: sulla stessa linea

L’Arabia Saudita ha bloccato i servizi e-mail, sms e navigazione internet del telefonino Blackberry. Oltre 700mila utenti non possono più utilizarlo. Le azioni della Research in Motion (Rim) -che ha i diritti del telefonino- ha già perso 2,7 miliardi di dollari.

Le e-mail e i dati inviati da un Blackberry sono criptati e immagazzinati da alcuni server situati in Canada, dove si trova la società Rim. Questo sistema impedisce, persino ai servizi segreti, di monitorare le comunicazioni.

L’Arabia saudita ha sospeso l’operatività del Blackberry, ha avvisato le compagnie telefoniche locali del blocco obbligatorio dei servizi, pena una multa di 1,3 milioni di dollari.

Altri Paesi seguiranno l’Arabia Saudita: Emirati Arabi bloccheranno i servizi del Blackberry dall’11 ottobre; Algeria, India, Libano e Kuwait stanno studiando il da farsi; l’Indonesia non ha escluso questa ipotesi. Tutti i Paesi affermano di voler sospendere i servizi per fermare il terrorismo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...