domingo, 7 de noviembre de 2010

Europa dell'est: Il capitalismo reale fa rimpiangere il "socialismo reale"

Secondo una indagine realizzata dall'agenzia statunitense Pew nel 2009 in vari Paesi dell’Europa centrale ed orientale, la percentuale della popolazione dei Paesi ex-socialisti che ritiene che la loro vita è peggiorata con l’arrivo del capitalismo, ha risultati sorprendenti.
Le seguenti percentuali indicano che –di fronte al capitalismo reale- rimpiangono la situazione anteriore del socialismo reale:
Polonia 35%, Rapubblica Ceca 39%, Slovacchia 42%, Lituania 42%, Russia 45%, Bulgaria 62%, Ucraina 62%, Ungheria 72%,
Il dato particolarmente significativo dell’inchiesta che la CSOP/IICMER ha realizzato nel 2010 in Romania è questo: più conoscono e sperimentano le trasformazioni introdotte “dall’economia di mercato”, più negativo diventa il giudizio della gente. In una precedente inchiesta del 2006, il 53% dava un giudizio favorevole del socialismo; in quella del 2010 la precentuale favorevole è aumentata al 61%.
Le conclusioni del sondaggio del CSOP non sono sorprendenti, se si ha presente quel che è accaduto con la reintroduzione del capitalismo: povertà crescente, aumento della disoccupazione e della violenza. Il sistema sanitario pubblico della Romania è in piena crisi, e ai dipendenti pubblici è stato tagliato il 25% del salario. (1)


(1) Informazione tecnica sul sondaggio d’opinione: 1133 persone con più di 15 anni furono intervistate dal 27 agosto al 2 di settembre del 2010. Le interviste realizzate con un cuestionario Standard, nel domicilio dell’intervistato. Margine d’errore del 2,9%.
www.redantliberationarmy.worpress.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...