martes, 7 de diciembre de 2010

Argentina e Uruguay riconoscono la Palestina

Con una lettera della Presidente Cristina Fernandez diretta ad Abu Abbas, l'Argentina annuncia che istaura relazioni ufficiali con la Palestina, come uno Stato sovrano delimitato dalle frontiere del 1967. Tre giorni dopo il Brasile, è arrivato il riconoscimento del governo argentino e dell'Uruguay. Il ministro degli Esteri argentino Timerman ha detto ai giornalisti che "il governo argentino concorda con i suoi soci del Mercosur, Brasile e Uruguay, che è arrivato il momento di riconoscere la Palestina come uno Stato libero e indipendente". 


Le frontiere del 1967, sono quelle che furono modificate dopo la Guerra dei Sei Giorni, con cui Israele occupò la regione orientale di Gerusalemme, la Cisgiordania e la Striscia di Gaza che sono tuttora occupati dall'esercito israeliano. Questi territori sono ora riconosciuti dall' Argentina, Brasile ed Uruguay come parte integrante dello stato palestinese.
La reazione del portavoce ufficiale del governo israeliano è stata secca "...questa decisione non aiuta a risolvere i poblemi con i palestinesi, che ora si trincereranno di più nell'attesa d'un impossibile miracolo".


Gli altri Paesi latinoamericani che intrattengono relazioni ufficiali con la Palestina sono  
la Bolivia, Costa Rica, Cuba, Nicaragua, Venezuela e Uruguay. Il Venezuela ritirò il proprio ambasciatore in Israele dopo i bombardamenti dell'operazione "Piombo fuso".
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...