martes, 18 de marzo de 2014

GOLPE UCRAINA: LA VERA SANZIONATA SAREBBE l'UE

Kerry sulle barricate di Kiev                               
T.P.- Quelli che si schierano con il governo non-eletto di Kiev condannano a priori un referendum con alta partecipazione di votanti in Crimea. Paradosso grottesco di golpisti che esisibiscono il pollice verso-ad urne ancora chiuse- stigmatizzando preventivamente il voto come una “farsa”. Chi ha pazientemente pianificato e finanziato un classico golpe (Stati Uniti) e quelli che lo convalidano senza vergogna (i Commissari di Bruxelles) hanno consegnato
l'Ucraina alle forze neonazi con cui si erano alleati. Hanno ordito un macabro futuro per le sue genti. In nome di che cosa? 

Il Pentagono ha già intascato 36 tonnellate di lingotti d'oro degli ucraini a cambio di una svalutata cartamoneta verde. E conficca un altro cuneo infuocato nella carne dell'Europa, un altro sisma distruttivo che l'allontana sempre più dalle fonti energetiche continentali. I “commissari” -con il mandato in scadenza definitiva a luglio- oggi più che mai agiscono come yesman, piegandosi a sanzioni che danneggeranno soprattutto l'Europa. 

A nulla è servito il “Fuck the UE” della viceministro Nuland. Bruxelles è addomesticata fino all'apice dell'autolesionismo. La vocazione di servizio dell'entità-UE mette a repentaglio 5 milioni di barili di petrolio e il 40% del metano che consuma. Le “sanzioni” anti-Russia sono in realtà delle bombe contro la prospettiva storica di un blocco europeo autonomo. Gli è impedita la coperazione complementaria con la Federazione Russa. Proibito lo scambio di manifatture con materie prime ed energia. 

L'Europa autorizzata dagli USA non ha il diritto di inserirsi nel concerto del multipolarismo e non può interloquire nemmeno con gli emergenti del BRICS. E' condannata a non poter vivere il tempo presente e subire la schizofrenia bipolare d'una epoca già sepolta. Dopo il fiasco a dominare militarmente l'Iraq e l'Afganistan, chi può pensare seriamente ad una guerra in cui la NATO mette in ginocchio Mosca? Anche con la Cina e l'India al suo lato? Il saldo strategico positivo della moltiplicazione dei fronti della guerra asimmettrica promossa dal Pentagono, è approfondirne vulnerabilità e fratture. Paralizzare definitivamente il processo decisionale europeo. Dopo la distruzione della Yugoslavia, il varo del micro-Stato della NATO denominato Kosovo e il boicottaggio contro l'Iran, stimolano la tecnostruttura di Bruxelles ad altri plateali autogol

Oltreatlantico si aspettano l'abdicazione definitiva, con la firma clandestina del segreto trattato commerciale transatlantico (NATO economica). Sarebbe la ciliegina finale sulla torta prima del pensionamento dei Barroso, van Rompuy, Junkers e il resto della peggiore dirigenza mai avuta dall'Europa storica. Sono riusciti in una impresa titanica, fallita persino da quelli che subirono l'armistizio dopo la disfatta nella seconda guerra mondiale. Trasformare la dipendenza in aperto vassallaggio. L'euroatlantismo è la vera anomalia dell'Europa.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...