miércoles, 1 de octubre de 2014

OBIETTIVI CONCRETI REALIZZATI da PUTIN


per questo  le oligarchie occidentali lo odiano

Come ho scritto in precedenza, al contrario di altri blogger e commentatori io non sono né un sensitivo né un profeta e non posso dirvi cosa Putin pensa, posso dirvi cosa Putin ha già fatto, in ordine sparso:
-spezzato la schiena all’oligarchia appoggiata dagli anglo-sionisti in Russia.
-ottenuto un successo veramente miracoloso in Cecenia (che nessuno, compresi i profeti, aveva previsto).
-letteralmente resuscitato l’economia russa.
-ricostruito l’esercito russo, le forze di sicurezza e di intelligence.
-gravemente compromesso la capacità delle ONG straniere di sovvertire la Russia.
-fatto di più per la de-dollarizzazione del pianeta di qualsiasi altro prima di lui
-reso chiaramente la Russia il leader sia dei BRICS che

dell’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai.

-sfidato apertamente il monopolio informativo della macchina di propaganda occidentale (ad esempio con RussiaToday).
-fermato un imminente aggressione USA/NATO contro la Siria inviando una forza di spedizione navale russa (che dette alla Siria piena copertura radar dell’intera regione).
-reso possibile ad Assad prevalere nella guerra civile siriana.
-rigettato apertamente il “modello di civiltà universale” occidentale, e dichiarato il suo supporto per un altro modello basato sulla religione e la tradizione.


-respinto apertamente un “Nuovo Ordine Mondiale” unipolare guidato dagli anglo-sionisti, e dichiarato il suo supporto per un ordine mondiale multipolare.
-supportato Assange (attraverso RussiaToday) e protetto Snowden.
-creato e promosso un nuovo modello di alleanza tra cristianesimo e islamismo, indebolendo così il paradigma dello “scontro di civiltà”.


-cacciato a pedate gli anglo-sionisti da luoghi chiave del Caucaso (Cecenia, Ossezia) e dell’Asia Centrale (la base di Manas in Kyrgyzstan).
-dato alla Russia i mezzi per difendere i suoi interessi nell’Artico, compresi i mezzi militari.
-istituito un’alleanza strategica a tutto spettro con la Cina, al centro sia dell’OCS che dei BRICS.


-dato all’Iran gli strumenti per sviluppare un programma nucleare civile.
-ristabilito il supporto politico ed economico russo per Cuba, Venezuela, Bolivia, Ecuador, Brasile, Nicaragua e Argentina.


-sgonfiato molto efficacemente la rivoluzione colorata filo-USA in Russia.
-organizzato il “Voentorg” che ha armato la forze novorusse.
-dato rifugio a centinaia di migliaia di rifugiati ucraini.
-inviato in Novorussia aiuti umanitari di importanza vitale.
-fornito supporto di fuoco diretto e forse perfino copertura aerea alle forze novorusse in luoghi chiave (ad esempio nel “calderone meridionale”


-parlato apertamente della necessità della Russia di “rendersi sovrana” e prevalere sulla quinta colonna filo-statunitense.
-sta attualmente varando leggi che impediscono agli interessi stranieri di controllare i media russi.

-sta lavorando con la Cina per creare un sistema finanziario completamente separato dall’attuale controllato dagli anglo-sionisti (ad esempio il commercio in rubli o renmimbi).
E la lista continua ancora. 


Ciò che sto cercando di illustrare è che l’odio degli anglo-sionisti per Putin ha un’ottima ragione: la sua lunga storia di lotta efficace contro di loro. Perciò, a meno che pensiamo che Putin abbia improvvisamente cambiato idea o che abbia esaurito l’energia o il coraggio, l’idea che di soppiatto abbia fatto inversione di marcia non ha senso. Le sue politiche attuali invece il senso ce l’hanno, come cercherò di spiegare ora.

testo completo Qui  QUI   english 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...