jueves, 12 de febrero de 2015

FMI regala 40 miliardi all'Ucraina (ai nazi di Kiev)


Il Fondo monetario internazionale ha aumentato l'assistenza finanziaria all'Ucraina da 17,5 miliardi di euro a circa 40 miliardi di dollari in quattro anni. Parola del direttore generale del Fmi, Christine Lagarde. Dunque, nulla alla Grecia e una generositá assoluta -estranea a questa organizzazione- li consegna a una nazione in piena guerra civile e con l'apparato produttivo quasi distrutto. Si sa che il FMI non é la Croce Rossa, e
nemmeno fa assistenza umanitaria; quelle risorse non andranno alle popolazioni ucraine orientali, in fuga dopo i bombardamenti dei centri abitati. Il FMI con una smaccata scelta politica li consegna alla Giunta nazi di Kiev, cioé a chi usa esercito e milizie di partito contro una parte del popolo.

Per il FMI, le "garanzie" di Kiev sono OK, "insufficienti "sarebbero quelle offerte dalla Grecia, paese pacifico che ha applicato tutte le ricette finora imposte dal FMI, di cui non assume nessuna responsabilitá per le nefaste conseguenze.  Punta i piedi, sputa fuoco e fiamme per riavere dalla Grecia una somma assai inferiore a quella appena donata ai guerrafondai di Kiev. 

La gran madrassa del liberismo planetario, si orienta con criteri politici e funziona come cassa di emergenza per puntellare l'espansionismo della NATO. 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...