miércoles, 11 de febrero de 2015

Grecia, prima sconfitta del neoliberismo europeo

se Tsipras deve pagare i debiti di Papandreu, la Merkel deve pagare i debiti di Hitler

Non c'é verso, comunque giri la frittata, una cosa é chiara e incontrovertibile: ad Atene, il tracotante neoliberismo europeo ha subito una sconfitta sconfitta politica. E' solo la prima, e si appresta a diventare anche una sconfitta sociale crescente. L'arrogonza dei gemelli-siamesi dell'ultraliberismo d'oltreatlantico si é scontrato contro le ragioni del bene, e si aperta una falla da cui penetra il tepore del sole.
Ora, nulla sará piú come prima, e diventa puerile il diktat "lo vuole la europa". Oggi  risulta
chiaro piú che mai che la "UE" non rappresenta i popoli d'Europa, ma solo i suoi banchieri.
Il ministro delle Finanze tedesco deve arrotolare la lunga coda di paglia e fare un passo indietro. L'infelice Schauble spieghi perché una Conferenza europea per "ristrutturare" il debito era buona negli anni 50 per la Germania, ed é esecrabile nel 2015 per la Grecia e i popoli mediterranei. Doppia morale, di tipo gringo: é accettabile solo quel che rimpingua le sue banche.

Se la Germania  non accantona la "dottrina Schauble" semplicimente ratifica la storica incapacitá di pilotare durevolmente qualsiasi progetto di blocco europeo, piú autonomo e solidale. Allora, la "entitá UE" sará certamente ai suoi ultimi passi.
In ogni caso, senza negoziato, la questione é semplice:  se Tsipras deve pagare i debiti di Papandreu, la Merkel deve pagare i debiti di Hitler

La proposta politica di Grillo é all'altezza della gravitá della situazione: stringersi attorno alla Grecia, chiamare a raccolta tutte le forze -partiti e movimenti- contrari all'usura e alla Banda dei Commissari. Costoro, lasciano dietro di loro macerie e tragedie, oltre ad un'Europa sottomessa ancor piú che nel 1945. Pertanto, Fronte di lotta contro l'austeritá e Conferenza per riscrivere i termini della nuova convivenza sociale, con politiche finora proibite dalla BCE, FMI e banco centrale tedesco.

La Grecia non cadrá in default perché Russia e Cina forniranno risorse finanziarie, con condizioni piu ragionevoli, cosí come l'Argentina di Nestor  Kirchner ricevette l'appoggio economico della Venezuela di Chávez. 

Tsipras parteciperá alla sfilata che si terrà sulla Piazza Rossa in occasione del 75 anniversario della vittoria sulla Germania nazista. E Cipro, a cui Bruxelles impose la confisca dei depositi russi, offre un aeroporto per l'aviazione di Putin. Anche per la NATO si avvicina una fase di "ripiegamento" e l'Europa reale puó uscire dal ruolo umiliante di utile idiota atlantista





1992, Una giovane Merkell nel centro giovanile neonazi  Elbterrasen,Magdebourg. La visita avvenne qualche settimana dopo l'uccisione d'un giovane con mazze di baseball,




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...