viernes, 29 de agosto de 2014

SERBIA: BOOM delle ESPORTAZIONI AGROALIMENTARI IN RUSSIA

  ...E DIVIETO di TRANSITO delle MERCI UE IN SERBIA!
L'Unione Europea punita dalla Serbia per la scellerata aggressione militare sbita negli anni 90 ad opera della Nato e il consenso dell'Ue. Dopo la Svizzera, infatti, adesso aumenta le esportazioni di formaggi e ortofrutticoli in Russia. Il ministro dell'agricoltura serbo ha dichiarato che l'embargo ha dato alla Serbia un'opportunita' unica di aumentare le esportazioni. Finora sono 41 le imprese serbe autorizzate a esportare prodotti agroalimentari
in Russia, l'interscambio tra i due paesi ammonta a 270 milioni di dollari. Dopol'embarbo russo, la Serbia prevede di raddoppiarlo in pochi mesi e superare il mezzo miliardo di dollari.

 Il governo serbo favorirà gli investimenti delle imprese russe nel settore agricolo serbo cosi' per solidificare ulteriormente i legami economici tra i due paesi. Questa e'  mazzata per le imprese agroalimentari italiane, già in difficoltà per le inopinate sanzioni decise da Bruxelles, destinate a perdere sicuramente quote di mercato significative in questo momento di crisi severa.C'è di più: la Serbia non permettera' a imprese italiane o europee di aggirare l'embargo russo con "triangolazioni" o rieticchettaggio in altri Paesi. Belgrado proibirebbe il transito di questi prodotti sul suo territorio.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...