lunes, 11 de julio de 2016

BARROSO PRESIDENTE della GOLDMAN SACHS PER IMPORRE il TTIP


Image result for BARROSO

PERICOLO IN VISTA

Portoghese, 58 anni, militante maoista negli anni 70, passato poi al servizio attivo della grande banca. Nonostante la sua opacità mentale, ma grazie alla mancanza totale di scrupoli,  per dieci anni è rimasto a capo della direzione politica della UE. Non ha ricevuto mai un mandato da nessun elettorato, però è una pregiata fiche della Goldman Sachs (GSI). Come Mario Draghi e
troppi altri che formano il plotone di alti funzionari che occupano i vertici della UE, Mantenuta sotto occupazione diretta dalla Goldman Sachs, sia al livello centrale che quelli nazionali dei differenti dicasteri economici.

Il mellifluo lusitano, presenziò il vertice delle Azorre, in cui Bush II, Tony Blair e Aznar il Breve, diedero il via all'invasione dell'Irak. La partecipazione di Barroso al consesso di pianificazione, che oggi si caratterizza come di crimini di guerra, la dice lunga sul personaggio e sulla UE.

Ha ricevuto la compensazione anelata, finalmente assume in modo ufficiale il ruolo che ha sempre svolto.  Premiato come Presidente onorario di GSI per la sua mistica devozione al tribalismo finanziario, e non solo. Come volevasi dimostrare: l'UE è una docile creatura delle megabanche e degli USA. Hanno tolto l'ex maoista dalla naftalina con la missione di portare a Casa Goldman Sachs, entro fine anno,  l'approvazione del TTIP. Lui sa come piegare, turlupinare o ricattare i suoi colleghi, rimasti a dirigere i singoli governi della UE.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...