lunes, 28 de mayo de 2012

L'FMI-pensiero:arroganza e cinismo beffardo

Christine Lagarde,  presidente francese del FMI, in una intervista al quotidiano britanico The Guardian (qui) ha sfoggiato tutto il cinismo spudorato di cui è impregnata l'attuale classe dirigente globalista. La Madame ha esibito -per così dire- a bischero sciolto l'autoritarismo infinito di questi templari del liberismo. Distanti anni luce dal comune sentire dei comuni mortali. Richiesta un'opinione sulle madri di Grecia che non
riescono a comprare medicine vitali per i loro bimbi, l'agghiacciante risposta della Christine è stata: "..penso di più a un piccolo villaggio del Niger, lì i bimbi hanno più bisogno di quelli di Atene...I greci dovrebbero aiutarsi a sè stessi". Come? "pagando per completo le tasse" (sic)
Il Lagarde-pensiero sarebbe questo: basta lamenti e pianti greci, cercate piuttosto di pagare le vostre tasse, perchè in Niger c'è chi sta peggio di voi e -se potessero- loro pagherebbero le tasse; non si lamentano come voi! Piuttosto,  mettete la testa a posto e votate con giudizio i partiti preferiti dal FMI. La distanza dalla realtà terrena di questi personaggi scellerati è più o meno la stessa da cui sparlava Maria Antonietta alla vigilia della rivoluzione francese. Se potessero pagare, preferirebbero i savoiardi alle gabelle. 
L'FMI-pensiero non risponde a questo: di chi sono le responsabilità? La Grecia ha applicato religiosamente tutto il pacchetto del FMI! Ora non può salire in cattedra e pretendere di somministrare la medicina per l'epidemia che ha propagato. Il troppo è troppo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...