domingo, 27 de septiembre de 2009

ONU: Leader golpista del Madagascar bloccato dai Paesi africani

www.eurasia.splinder.com
I rappresentanti delle nazioni africane hanno impedito ieri al presidente del Madagascar di svolgere il proprio discorso all'Assemblea nazionale delle Nazioni Unite, dicendo che la sua ascesa al potere attraverso un colpo di Stato delegittima il suo ruolo.


La Repubblica Democratica del Congo, parlando a nome del blocco dei 15 Paesi membri della Southern African Development Community, ha detto che il presidente del Madagascar Andry Rajoelina dovrebbe esser fermato, e una mozione successiva ha richiesto una votazione dell'Assemblea.


"Il Madagascar è rappresentato in questa sessione dell'Assemblea da persone salite al potere con un golpe", ha detto il ministro degli esteri del Congo Alexis Thambwe-Mwamba, mentre la delegazione dell'isola dell'Oceano Indiano che produce petrolio e minerali sedeva in silenzio al proprio banco. Il presidente dell'Assemblea, il libico Ali Triki, ha detto che il consiglio legale dell'Onu aveva deciso che Rajoelina, che aveva ricevuto un invito ufficiale a partecipare all'assemblea Onu, aveva il diritto d prendervi parte ed ha chiesto una votazione che però ha portato ad una situazione confusa. Alla fine la maggior parte dei Paesi si è astenuta gli africani hanno raccolto 23 voti contro Rajoelina rispetto ai 4 a suo favore, il che gli ha impedito di salire sul podio.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...