martes, 6 de octubre de 2009

La Russia "arricchirà" l'uranio iraniano

foto di Pedro Laya
AGI. Il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, ha riferito che ai colloqui di giovedi' scorso a Ginevra e' stato raggiunto un accordo preliminare con Stati Uniti, Francia e Agenzia internazionale per l'Energia atomica (Aiea) per arricchire l'uranio destinato a un reattore nucleare di ricerca che si trova a Teheran.

"E' stato elaborato uno schema che permettera' di utilizzare uranio lievemente arricchito gia' processato in Iran e di trasformarlo in combustibile in Russia", ha spiegato Lavrov, citato dall'agenzia Interfax.

Il combustibile verrebbe poi trasformato in pastiglie in Francia o Argentina e quindi consegnato all'Iran pronto per essere impiegato nel reattore nucleare. "Presto ci sara' una riunione di esperti per attuare questo schema", ha spiegato il capo della diplomazia russa.

In questo modo si risponderebbe all'esigenza oggettiva si fornire uranio arricchito a "un reattore totalmente legittimo che sotto l'egida dell'Aiea produce isotopi per la medicina industriale". "Il reattore sta per esaurire l'uranio arricchito e occorre rimpiazzarlo", ha sottolineato.
www.eurasia.splinder.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...