jueves, 3 de noviembre de 2011

USA: Occupato porto di Oackland

La brutale violenza della polizia di Oakland contro un giovane militare, reduce da due periodi di ferma in Iraq, ha fatto scattare l'occupazione del porto e dei relativi impianti. La furia cieca contro un giovane che l'aveva scampata durante l'invasione dell'Iraq -ma non della polizia- ha prodotto il primo sciopero negli Stati Uniti, dopo cinque o sei decenni. Il movimento si sta radicalizzando di fronte ad una terribile evidenza: difendersi dalla depredazione dei banchieri é pericoloso. Gli indignados di Oakland hanno circondato e paralizzato il porto per protesta, anche in solidarietá con i camalli di Longwiew. Sospese le operazioni portuali-
FOTOgalleria delle proteste qui e qui
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...